Scegliere il lampadario perfetto in cucina: consigli ed esempi

Scegliere il lampadario perfetto in cucina: consigli ed esempi

Quale lampadario scegliere in cucina in modo da creare un'illuminazione accogliente o luminosa, sembrava armonioso e non ha perso il suo aspetto attraente in breve tempo? Vediamo quali criteri devi focalizzare.

Scelta del design della lampada

Per scegliere il lampadario da cucina ideale, devi pensare non solo al suo design, ma anche alla praticità. Dal design dipende dalla sua forma e dimensione, influisce sulla facilità di installazione (che è importante se lo fai da te) e cura - lavaggio e sostituzione delle lampade. Le caratteristiche dei due tipi più popolari di lampadari per la cucina sono indicate nella tabella.

sedie bianche

nome Tipo di montaggio dimensioni lineamenti Esempi di design
falso Il caso sulla sospensione (catena, corda o corda), che è attaccato al gancio nel soffitto Da medio a grande Facile da installare, sostituire le lampade, lavare, la lunghezza della sospensione può essere regolata Un classico lampadario con ricchi decori, appropriato all'interno del soggiorno, un accogliente paralume per la zona pranzo della cucina
soffitto Il plafond shell, che è collegato con gli elementi di montaggio vicino al soffitto Da piccolo a medio Per sostituire le lampade e pulire l'alloggiamento, è necessario rimuovere completamente il coperchio Piccoli lampadari di forme geometriche in stile laconico, moderno o etnico

Suggerimento: Per una cucina angusta con soffitti bassi, i lampadari pendenti dovrebbero essere scelti con cura: dimensioni troppo grandi o piccole enfatizzeranno lo spazio limitato, anche negli interni più pensosi, e una fonte di luce posizionata in basso causerà disagio.

Sostituzione delle lampadine

Nelle lampade moderne vengono utilizzati i seguenti tipi di lampade, ognuna delle quali ha le sue peculiarità:

  • lampade ad incandescenza - l'opzione usuale, dare una luce calda, ma richiedono cambiamenti frequenti e sono antieconomici nonostante il prezzo basso;
  • lampade fluorescenti e LED, che costerà di più, ma spenderanno meno energia, e la temperatura del colore che è confortevole per gli occhi dovrà essere selezionata;
  • lampade alogene di dimensioni ridotte - L'opzione più rara, danno una luce molto intensa e servono per un lungo periodo, ma si surriscaldano quando lavorano più delle lampade a incandescenza, sono costose e richiedono misure speciali di smaltimento.

controsoffitto

Suggerimento: Indipendentemente dal tipo scelto, assicurarsi che la lampada non abbia bisogno di lampade con dimensioni, forma, tipo di tappo o valore di potenza impopolare rari.

Area cucina e posizione delle aree funzionali

Per scegliere una lampada da cucina adatta, è necessario analizzare la posizione relativa delle aree funzionali e prendere in considerazione la forma e l'area della stanza.

petite

Quale lampadario installare in una piccola cucina, in forma vicino alla piazza? Sarà sufficiente avere una potente fonte di luce al centro del soffitto. Se lo si desidera, può essere integrato con l'illuminazione nella zona di lavoro o pranzo (se la famiglia non sta andando a un tavolo nel soggiorno o in un'altra stanza).

la lampada sopra il tavolo

Medio e spazioso

In una stanza più spaziosa, è meglio posizionare il lampadario sopra il tavolo da pranzo, non inferiore ad un'altitudine di 1,2-1,4 m da esso, in modo che le persone sedute dietro non provino disagio. Per le superfici di lavoro in questo caso è necessaria un'illuminazione locale aggiuntiva. Questa opzione sarà più pratica rispetto alla collocazione della sorgente luminosa principale esattamente al centro della stanza dove non c'è nulla di importante.

cucina in bianco e nero

Suggerimento: In una spaziosa cucina con una grande varietà di interni è possibile mostrare la creatività, ad esempio, il lampadario originale con sfumature sotto forma di bicchieri da vino sarà bello al suo interno.

allungata

In una stanza stretta e stretta, sarebbe meglio non sembrare un apparecchio compatto, ma una versione più moderna, composta da diverse fonti di luce su una linea. Permetterà di illuminare in modo più uniforme la stanza di forma allungata, specialmente se le aree di lavoro e pranzo sono distanziate da bordi diversi. L'illuminazione al centro non è così importante. Un altro metodo adatto per questo caso - utilizzo di due o più apparecchi identici disposti in fila. Quale lampadario scegliere in cucina-studio? Entrambi questi metodi sono adatti allo spazio di zonazione negli appartamenti studio, in cui la cucina del soggiorno non è separata da pareti: la barriera luminosa fungerà da confine funzionale ed estetico tra di loro.

grembiule blu

Luminosità dell'illuminazione

Per il massimo comfort, l'intensità dell'illuminazione dovrebbe essere sufficiente: la luce troppo chiara o fioca agirà in modo deprimente. Per realizzarlo in pratica, utilizzare livelli di luce medi per diversi tipi di lampade nelle lampade da cucina. Sono 15-20 W / m2 per lampade ad incandescenza, 3-5 W / m2 per luminescente e 2-3 W / m2 per lampade a LED. È facile calcolare quello per illuminare la cucina, per esempio, con un'area di 10 m2 bisogno di due lampade a LED con una potenza di 15 watt.

Importante! Più scuri sono i colori utilizzati all'interno, più brillano le luci.

Tocca e affondi

È anche utile considerare la possibilità di regolare la luminosità dell'illuminazione. Se durante gli esperimenti culinari dovresti essere il più leggero possibile, durante le riunioni in cucina la luce attutita aggiungerà conforto e intimità.

Usa un lampadario in cui è possibile accendere lampade individuali o passare con un dimmer per regolare l'intensità del bagliore delle lampade a incandescenza: così aggiungi atmosferico a casa tua e non sprecare energia elettrica invano.

Uno dei criteri più importanti per la scelta di una lampada da cucina è il suo aspetto interno.

grembiule rosso

Quale lampadario scegliere per stili diversi

A seconda della finitura, del set da cucina e della sala da pranzo, puoi dare diversi consigli:

  • laconico cucina o soggiorno in stile techno, high-tech, minimalismo o loft richiede soluzioni sobrie: lampadari a soffitto di forme grafiche o lampade a sospensione che simulano le luci stradali.

tavolo e sedie bianche

  • Gli elementi classici nell'interno della cucina enfatizzano i lampadari tradizionali con pendenti in cristallo o sotto forma di candelabri, lampade con paralumi in tessuto arriveranno nel salotto in stile classico.

stufa da incasso

  • Motivi etnici orientali e africani sono ben combinati con lampade che ricordano i mestieri tradizionali. Decorazioni autentiche e materiali naturali aggiungeranno intimità e cucina al cibo e un tavolo da pranzo nel soggiorno.

lampada e infissi

  • All'interno dello spirito europeo (Provenza, paese, italiano), i modelli floristici saranno appropriati. Possono essere utilizzati motivi vegetali di vetro, metallo o plastica, o rami reali, fiori e foglie essiccati, ciottoli, conchiglie e altri materiali naturali.

lampadari multicolori

Fai attenzione! Le tecniche dell'eclettismo e dello stile fusion, che rappresentano una miscela di altri stili, sono sempre rilevanti, quindi, in tutti i casi non è necessario sforzarsi di adattare accuratamente la lampada all'interno. Così, il lampadario classico riccamente decorato enfatizzerà la rigida bellezza della cucina in stili high-tech o il minimalismo dovuto al contrasto.

Come scegliere un colore

Per scegliere la colorazione dell'armadio o del paralume per una cucina o un tavolo da pranzo nel soggiorno, è possibile utilizzare uno dei motivi:

  • Sostieni uno dei colori dell'interno. Puoi scegliere una lampada in una tonalità vicina al colore delle pareti, del pavimento, dei mobili o dei tessuti per la cucina.
  • Crea un contrasto. In un interno monocromatico o su uno sfondo di toni tenui, l'accento unico nella forma di un lampadario luminoso non sembrerà meno elegante.

stufa e sedie

Considera l'influenza del colore sulla psiche: i colori caldi sembrano migliori in cucina, rinvigoriscono e stimolano l'appetito, e il freddo aiuta a rilassarsi e sarà più appropriato in salotto, in bagno o in camera da letto.

Materiali pratici per lampade da cucina

Quando scegli il materiale per un lampadario da cucina, dovresti essere guidato da considerazioni di sicurezza e praticità. Anche i potenti cappucci non riescono a trattenere polvere e goccioline di grasso, quindi preparatevi a una pulizia regolare.

Vetro, metallo e plastica sono i più universali in cura, ma con materiali naturali devono armeggiare. Se il legno può essere protetto con vernice e la superficie forgiata con mastice, il tessuto e la carta perdono rapidamente l'aspetto presentabile, ed è improbabile che vengano lavati senza danni. Se non si è pronti per la manutenzione regolare, lasciare materiali facilmente sporchi per la camera da letto o il soggiorno.

presa e cucina

Migliore opzione - Le lampade, che proteggono dagli schizzi e dalla polvere, prolungano la vita dei bulbi installati, durano più a lungo e non richiedono molto sforzo per il lavaggio.

Scegliere un tale lampadario per la cucina, in modo che soddisfi tutti questi criteri, è difficile, quindi lasciati guidare dalla cosa principale: l'acquisto dovrebbe farti piacere.

Come scegliere il lampadario giusto (3 video)

Tipi di lampadari e loro collocamento in cucina (43 foto)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

6 + 3 =